La creatività emerge da un continente così diversificato come l'Europa

I maestri più antichi insieme all'arte moderna, l'architettura futuristica con i paesaggi idilliaci delle case a graticcio, i suoi progetti pluripremiati e i più bei festival teatrali, la musica e il cinema sono ciò che definisce l'Europa, perché in essa c'è per tutti e per tutti i gusti.

L'Europa chiede ispirazione

La produzione creativa è stata alimentata per secoli dall'enorme produzione delle menti europee. Artisti come Leonardo da Vinci, Vincent van Gogh, Berthe Morisot, Pablo Picasso Paula Modersohn-Becker; musicisti di eccezionale grandezza le cui opere hanno continuato a ispirare le generazioni a venire, da Bach ai Beatles, de Mozart e Anne-Sophie Mutter. Ma l'Europa non ci ha dato solo composizioni, dipinti, perché il suo cinema ha affascinato talenti eccezionali come Alfred Hitchcock, Agnes Varda, Pedro Almodóvar l'Andrzej Wajda.

La letteratura non è da meno con rappresentanti come Jane Austen, Fyodor Dostoevsky, Astrid Lindgren o Marcel Proust, senza dimenticare Johann Wolfgang von Goethe che onorava la sua reputazione di genio universale con il fatto che anche lui - che non soffriva esattamente di complessi di inferiorità - sapeva a chi inchinarsi come principe.

il vecchio e il nuovo

Cercando di dare un luogo che sia degno di esposizione alla grandiosità dell'arte, l'architettura si unisce alla creazione di oggetti davvero notevoli. L'Europa ha uno dei teatri d'opera più antichi del mondo, il Teatro di San Carlo di Napoli. Per l'anno 1737 la costruzione dell'edificio è stata ordinata da Carlos III, mentre solo 2000 chilometri a nord è anche uno dei più moderni palcoscenici dell'opera: la State Opera Unter den Linden Berlin, recentemente ristrutturato per un importo di 400 milioni di euro.

C'è chi non potrà ignorare la leggendaria Biblioteca Joanina situata nella città universitaria portoghese di Coimbra, è un capolavoro costruito nel barocco. I suoi ripiani sono in palissandro ed ebano. Questa biblioteca ospita più di 300.000 volumi, di cui 70.000 appartengono all'età moderna o precedenti. Non c'è altro continente dove ci sono più monumenti, opere, teatri e musei che in Europa.

ma, la tua presentazione non riguarda solo il vecchio, poiché ad esso si può aggiungere il panorama culturale europeo ricco di edifici avveniristici che segnano gli stili più recenti. Tra questi possiamo citare il Palazzo della Cultura "L’Hemisfèric", di Santiago Calatrava, a Valencia, la Kunsthaus Graz, il cosiddetto "Friendly Alien" o, ovviamente, il Louvre. Questo è un museo che è stato aperto nell'ex residenza dei re francesi a Parigi 10 agosto 1793, appena un anno dopo l'abolizione della monarchia, come il "Museo Centrale d'Arte della Repubblica".

L'audacia prima di tutto

Tra le grandi quantità che si possono trovare, ci sono molti che si preoccupano di rendere omaggio alla scienza, come il Deutsches Museum di Monaco, fu inventata la stampa di libri con lettere in movimento, la pizza, il computer, Natale, Auto, cinema, psicoanalisi, anestesia, penicillina, calcio e femminismo.